Maschera per pelle spenta fai da te

Sapete già che quando scrivo un post attingendo da siti, libri, documenti, mi preoccupo sempre di citare la fonte, perché non amo spacciare per mie delle idee che ho solo preso in prestito.
In questo caso poi l’informazione potrebbe essere anche utile a molti di voi, dato che questa maschera per pelle spenta fai da te è stata pubblicata su un libro di ricette per creare cosmetici.
Prendete nota: “Bellezza Bio” di Stephanie Tourles Editore: EIFIS

maschera di bellezza bio

L’ingrediente più importante della ricetta è il lampone che può essere scelto fresco o surgelato.

Se preferite utilizzare le bacche secche, nessun problema!

Potete far rinvenire i lamponi in una ciotola con un po’ di acqua, rigorosamente purificata.
Questa maschera per pelle spenta fai da te non sfrutta soltanto gli attivi presenti nelle bacche di lampone per ravvivarla, ma si serve anche della delicata azione esfoliante dell’argilla bianca, mentre la farina d’avena, come sappiamo, funge da ingrediente lenitivo.
Nonostante l’apparente azione delicata di molti ingredienti, la maschera non è consigliata a uomini e donne con pelle secca, disidratata, sensibile, scottata dal sole o irritata dal vento.
Se non soffrite di questi piccoli problemi cutanei, allora potete prendere nota della ricetta e applicarla una o due volte a settimana per esfoliare delicatamente, nonché “rassodare e sbiancare” la pelle spenta del viso. Consigliata anche per contrastare le macchie cutanee più lievi.
Dopo il trattamento, massaggiate una crema idratante.

Ingredienti per 1 trattamento

  • 2 cucchiaini di argilla bianca
  • ¼ tazza di lamponi freschi o surgelati (scongelateli prima di utilizzarli)
  • 2 cucchiaini di farina davena

Tempo di preparazione

circa 10 minuti

Preparazione

Con un mortaio e un pestello (vanno bene anche una piccola scodella e una forchetta) schiacciate i lamponi fino a ottenere una polpa acquosa ricca di semi che NON dovranno essere eliminati.

Unite a questa polpa largilla bianca finemente tritata e la farina d’avena, fino a formare una pasta che potrete spalmare senza troppe difficoltà.
Lasciate riposare per uno o due minuti, per consentire alla farina e allargilla di assorbire la parte acquosa del composto e quindi di addensarsi.
Aggiungete più acqua demineralizzata, se dopo i due minuti la miscela risulta è troppo densa o aggiungete più farina, se è troppo fluida.

Suggerimenti per lapplicazione

Proteggete i capelli e i vestiti prima dellapplicazione.
Usate le dita per spargere la miscela su viso, gola e décolleté, o meglio, procuratevi un pennello largo e piatto a lingua di gatto, che terrete da parte solo per applicare le maschere viso.

Chiedete ai rivenditori per estetiste di mostrarvene uno professionale e se trovate una persona disponibile, acquistatelo, non ve ne pentirete. In caso contrario avete un esempio di ciò che vi sto consigliando e potrete cercarlo in altri negozi di qualsiasi genere.
Se potete, sdraiatevi e riposate per circa 20 o 30 minuti, dopodiché sciacquate con acqua tiepida.

La maschera per pelle spenta fai da te, come tutte le maschere preparate a casa, non può essere conservata, quindi preparatela solo quando vi serve.